• Gondola
  • Batea a coa de gambero
  • Vipera
  • Batea concordiese
  • Gondola
  • Mascareta
  • Sandolo buranelo
  • Gondola intagliata
  • Gondola rinascimentale
  • Topa





Luciano Giro, nato a Lonigo (VI) nel 1952, vive a Musile di Piave (VE).

Nei momenti liberi lasciati dal suo lavoro di consulente aziendale, si diletta di studi e ricerche storiche, imperniate principalmente sulla Serenissima Repubblica di Venezia e in particolare sulla storia, tecnologia, costruzione ed evoluzione delle navi della Veneta Marina.

E’ proprio da questo lavoro di ricerca e studio dei testi antichi, stampe e disegni d’epoca,che elabora dei progetti e delle realizzazioni di modelli di navi in scala. In particolare cerca di recuperare tutte quelle informazioni (raxon) lasciateci dai maestri d’ascia dell’Arsenale, scritte in un criptico linguaggio “di cantiere” a noi pressoché incomprensibile e con le unità di misura veneziane dell’epoca.

Con tali raxoni mastri carpentieri fissavano le misure principali delle varie imbarcazioni nonché le partizioni (partixon), le regole geometrico-dimensionali grazie alle quali si ricavavano gli affinamenti in pianta delle ordinate,

 

l’innalzamento progressivo della stella e le svasature progressive applicate alla testa delle ordinate verso prua e poppa.

Dalle informazioni così ricavate Luciano realizza un progetto che poi concretizza in un modello, generalmente in scala 1:70.

I suoi modelli risultano pertanto dei veri pezzi unici, auto costruiti fin nei minimi dettagli, dalle parti dello scafo, alle manovre e alle vele, cordame incluso e senza ricorrere a pezzi del mercato, che purtroppo non risultano disponibili per tale settore del modellismo navale.

E’ in contatto con altri studiosi e appassionati di modellismo, italiani e stranieri, con i quali condivide e scambia i risultati delle proprie ricerche.

E’ socio del G.M.T. (Gruppo Modellistico Trentino per lo studio e la ricerca storica) e dal 2012 è anche membro del gruppo ristretto di lavoro A.N.R. (Archeologia Navale Ricostruttiva), nell’ambito dell’Associazione Nazionale di Modellismo Navimodel.

Saltuariamente partecipa anche a mostre di modellismo; vincitore nel 2010 del Trofeo “Aldo Mario Feller”, in occasione della Mostra di Modellismo Statico “Città di Trento”, organizzata dal Gruppo Modellistico Trentino di Studio e Ricerca Storica (opera presentata: Studio di una sezione di Galea Generalizia Veneziana da 25 banchi, anno 1650 ca., scala 1:50).

 


 



Galea Generalizia Veneziana

Galea Generalizia Veneziana

Modello ispirato alla Galea del Capitano Generale da Mar Lazzaro Mocenigo, caduto combattendo contro i turchi nel luglio 1657 ...

» continua
Galeotta Veneziana da 15 banchi

Galeotta Veneziana da 15 banchi

La galeotta rappresenta la più piccola della famiglia delle galee, navi lunghe che potevano sfruttare la spinta sia dei remi che del vento ...

» continua
Galeazza di Francesco Duodo

Galeazza di Francesco Duodo

La nascita delle galeazze prende origine nella seconda metà del XVI sec. dall’esigenza veneziana di potenziare la propria flotta, per contrastare più ...

» continua

Galea Grossa Veneziana

Galea Grossa Veneziana

Le galee grosse erano utilizzate esclusivamente per il trasporto di merci, che veniva effettuato in convogli (mude), solcanti il Mediterraneo ...

» continua
Galeone Veneziano della prima metà del XVI secolo

Galeone Veneziano

La prima volta che si trova nominato un galeone a Venezia è nel 1531, su una lapide murata su uno scalo in Arsenale. Le linee d’acqua dei galeoni ...

» continua
Galeone Veneziano della seconda metà del XVI secolo

Galeone Veneziano

La problematica dell’eccessivo sbandamento causato dal ridotto pescaggio portò nel 1558 alla perdita, per capovolgimento, di un galeone ...

» continua