• Gondola
  • Batea a coa de gambero
  • Vipera
  • Batea concordiese
  • Gondola
  • Mascareta
  • Sandolo buranelo
  • Gondola intagliata
  • Gondola rinascimentale
  • Topa

La batéa è un'imbarcazione a fondo piatto tipica della laguna di Venezia.

Si tratta di un mezzo da carico, di lunghezza compresa tra i nove e i dodici metri e di stazza compresa tra i dieci e i quaranta quintali.

La linea è slanciata ed appare simile a quella di un sandolo, però con un bordo più alto, e con una poppa rialzata.

La propulsione è a remi, da uno a quattro vogatori, con posizione di voga alla veneta.

Esistono due varianti fondamentali di questo tipo di imbarcazione: la batéa buranela (associata all'isola di Burano) e la batéa a coa de gambero (battella a coda di gambero).

Le due varianti differiscono essenzialmente per la forma della poppa.

La batela buranela ha una poppa a specchio simile a quella del sandolo mentre la batela a coa de gambero ha una poppa di forma arrotondata con un'asta leggermente sopraelevata, più simile in questo alla poppa di una caorlina.

In passato era una barca tra le tante a Venezia adibita al trasporto di cose e persone, tipica dei muratori.

Stazze diverse caratterizzavano le imbarcazioni in funzione dell’uso.

La batéa a coa de gambero è presente nelle vecchie immagini di Venezia che ritraggono il mercato di Rialto tra la Pescheria e la Naranzeria, proprio perché veniva usata dai trasportatori e dai commercianti per la distribuzione della merce in città.

Oggi uno degli ultimi esempi rimasti di una batéa a coa de gambero viene usata anche per l'insegnamento ai principianti di voga.



realizzata in legno di rovere e larice, finitura a gommalacca

lunghezza: 107,5 cm, larghezza: 14,2 cm

scala: 1:10

disegno rilevato nel 1959

in esposizione presso TABLEAU DORÉ Via Cavour 18/20 30026 - Portogruaro (VE)