• Gondola
  • Batea a coa de gambero
  • Vipera
  • Batea concordiese
  • Gondola
  • Mascareta
  • Sandolo buranelo
  • Gondola intagliata
  • Gondola rinascimentale
  • Topa

Mentre molti tipi di barche lagunari sono da tempo in via di estinzione, la sanpierota sta attraversando un momento d’inaspettato successo.

Non è infrequente infatti notare numerose sanpierote in navigazione nella laguna, specialmente nei giorni festivi, o ormeggiate nei rii, lucide di vernice e dall’aspetto quasi immacolato della barca appena uscita dallo squero.

La popolarità della sanpierota è dovuta a due motivi: le sue caratteristiche di robustezza, sicurezza, spazio e una relativa semplicità di manutenzione la rendono ideale per il piccolo diporto familiare; inoltre è uno degli ultimi tipi di barca lagunare costruiti artigianalmente in legno e secondo la tradizione, e pertanto a un prezzo più accessibile.

Le sue dimensioni variano più o meno da 6 a 7 metri mentre la forma è caratteristica delle barche venete della costa: il nome infatti deriva dalla località d’origine, San Pietro in Volta, sul lido tra mare e laguna.

Usata per la pesca dentro e fuori della laguna, la sanpierota, chiamata a San Pietro semplicemente sandolo, può essere attrezzata come il topo con una o due vele al terzo.



realizzata in legno di rovere, larice, noce e ciliegio, finitura a gommalacca

lunghezza: 66 cm, larghezza: 17,4 cm

scala: 1:10

rilevata nel 1980 da U. Pizzarello

in esposizione presso TABLEAU DORÉ Via Cavour 18/20 30026 - Portogruaro (VE)